Pillole di #saltoextra

๐šŠ ๐šœ๐š™๐šŠ๐šœ๐šœ๐š˜ ๐šŒ๐š˜๐š—โ€ฆ ๐š‚๐™ฐ๐™ผ๐™ฐ๐™ฝ๐šƒ๐™ท๐™ฐ ๐™ฒ๐š๐™ธ๐š‚๐šƒ๐™พ๐™ต๐™พ๐š๐™ด๐šƒ๐šƒ๐™ธ

Inutile ricordare a tutti quanto โ€œquelli come noiโ€ si siano sentiti orfani dellโ€™Evento che si attende e si celebra con gioia una volta lโ€™anno, una sorta di Santissimo Natale del lettore: il Salone Internazionale del Libro.

Apprezzabile la decisione di renderne fruibile una versione diversa, online, democraticamente alla portata di chi ne ha voglia.

Oggi, la mia โ€œora bucaโ€ tra una lezione e lโ€™altra lโ€™ho trascorsa con Samantha Cristoforetti, una donna eccezionale perchรฉ mi ha dato la profonda sensazione di essere una che sa mettere โ€œle coseโ€ in ordine. La giornalista ha condotto la chiacchierata sullโ€™idea di cittร : percezione e punti di vista differenti di unโ€™astronauta che le cittร  le ha viste da lassรน. Ad ogni prospettiva corrispondono punti di vista diversi, รจ questo un poโ€™ il messaggio di Samantha che ci parla di nuvole, cicloni, atolli, energie ed immagina con noi altre โ€œcittร  invisibiliโ€ (o visibili per pochi) sulla scia di Italo Calvino. Nella lontananza dello spazio, scherzando con la giornalista, Samantha ci dร  anche una dimensione di romanticismo ciclico: la sua esperienza non รจ stata solo un alternarsi di luce e buio ma la possibilitร  di provare lโ€™emozione di un tramonto ogni novanta minuti.

Infine, questa Donna, simbolo di quell’orgoglio nazionale che tutti dovremmo provare di fronte a persone di questa caratura non solo culturale e professionale ma soprattutto umana, conclude con questa metafora:

โ€œIn queste settimane di lockdown siamo stati un poโ€™ tutti astronauti. Torneremo al nostro mondo, ne sono certa, ma saremo tutti un poโ€™ cambiati, perchรฉ il Viaggio ti cambiaโ€.

Speriamo in meglio ๐Ÿ˜‰

Posted in #vicinimadistanti, in evidenza, incontri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarร  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *