Michele Marino – Melek Taus. La demoniaca alleanza

Vai alla scheda del libro

Melek Taus. La demoniaca alleanza’ è un titolo che evoca ambientazioni spaventose. Al contrario risulta una lettura piacevole e anche divertente. Il pensiero generatore è estremamente originale e i risvolti tutt’affatti scontati.

I personaggi di una famiglia ebraica in possesso di un’antica arca sono in grado di contattare il mondo dei demoni e si rivolgono a Melek Taus, in quanto demone sommo. Le vicende narrate ripercorrono differenti momenti storici con riferimenti che mostrano un profondo livello di conoscenza dell’occultismo e della storia.

Il registro solenne e denso di suspance lascia il passo ad un tono più sarcastico, quasi a creare una ‘macchietta’ del genere horror-thriller. Il Demone è un personaggio ironico e umoristico, la cui crudeltà è fine e ben più terribile della violenza fisica e esplicita che ci aspetteremmo. La motivazione che induce ad evocare il demone è debole e licenziosa, il che inizialmente può banalizzare la trama, finché si comprende che la scelta rientra assolutamente nell’intenzione dell’autore. In questo egli intende far emergere la debolezza dell’essere umano che arriva a disturbare entità superiori per facezie, per poi scoprire che esso stesso è stato in fondo creato ‘ad immagine e somiglianza’ del demone, essere concepito come l’altra facies del divino in una fluida e necessaria copresenza di bene e male, contraria all’archetipica dicotomia tipica della religione.

Patrizia

 

Ti interessa acquistare questo titolo? Vai allo store!

Amazon

Feltrinelli

IBS

Mondadori Store



Verifica la disponibilità in biblioteca (SBN – Servizio Bibliotecario Nazionale)

Visualizza la mappa delle biblioteche (Anagrafe Biblioteche Italiane)

Loading

Posted in recensioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *