Paola Barbato – Il dono

Vai alla scheda del libro

Questo è il primo romanzo di Paola Barbato che ho letto: una piacevole corsa dietro ai colpi di scena e all’intrigo sapientemente orchestrati dall’autrice. Ma se dovessi riassumere con un parola “Il dono” direi che è un romanzo “scomodo”. Al di là dell’indagine e della trama in sé, che scoprirete se avrete voglia di acquistarlo, colpisce il perno intorno al quale ruotano pensieri, azioni e personaggi: il trapianto d’organo. Argomento delicato, certamente già trattato, ma la particolarità che credo meriti una riflessione a sé, è il fatto che venga affrontato dal punto di vista, più inconsueto, del ricevente. Il centro di tutta la vicenda è l’impatto che ha, sulla psiche di chi accoglie il “dono”, la consapevolezza di portare dentro di sé ciò che ha fatto parte non solo di un “organismo”, ma di una persona, con indole, carattere, azioni e pensieri che non si conoscono e che potrebbero essere stati diversi, lontani e persino incomprensibili e inaccettabili. Cosa rimane dell’anima che lascia il corpo quando questo viene scomposto?

La parola chiave che ricorre dalla prima all’ultima pagina è Gauna. Per il significato è sufficiente un qualsiasi vocabolario. Per le implicazioni invece conviene leggere il romanzo, per addentrarsi nei meandri degli archetipi e seguire un filo che conduce alla follia o alla redenzione, all’ossessione o all’accettazione, a seconda delle tappe per cui deve necessariamente passare per il difficile percorso della conoscenza di sé e dei lati nascosti, agli altri e a se stessi, per pudore, vergogna o forma.

Conosciamo abbastanza noi stessi da non farci suggestionare e mantenere fermi i nostri principi? E questi principi sono nostri o della società? E se avessimo una giustificazione per trasgredire appellandoci a qualcosa di ineluttabile?

Conosciamo abbastanza bene chi abbiamo accanto o non vogliamo vedere per non dover accettare l’inaccettabile?

Delicato e crudo allo stesso tempo, “scomodo “ appunto e perciò, a mio modo di vedere, coraggioso: da non perdere.

Mimma

 

Ti interessa acquistare questo titolo? Vai allo store!

Amazon

Feltrinelli

IBS

Mondadori Store



Verifica la disponibilità in biblioteca (SBN – Servizio Bibliotecario Nazionale)

Loading

Posted in recensioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *