Simona Cantelmi – Io non mi trucco

Vai alla scheda del libro

Simona Cantelmi, scrittrice, giornalista, saggista ed esperta di comunicazioni ci regala, con questo nuovo libro, una storia tutta al femminile ricca di amore e amicizia – quella vera e disinteressata – fra giovani donne.

Sara, incinta al settimo mese e sola dopo aver scoperto il tradimento del compagno Fabio, l’uomo che credeva, dopo tante relazioni sbagliate, fosse quello giusto. Tamila, emigrata dell’Est e sua vicina di casa, la quintessenza della volontà di aiutare gli altri, di profondersi in cure amorevoli, di accudire e comprendere. E come se non le bastasse seguire i figli piccoli e il marito, Tami nutre e si preoccupa per Sara e la sera lavora in un ristorante. Lo stesso dove é impiegata anche Betty, visto che l’attività di fotografa e creatrice di video non le dà abbastanza da vivere. Betty che d’improvviso scopre che non sono gli uomini a interessarla, ma la bella indossatrice Chiara. Un amore, peraltro, pienamente ricambiato. E per finire, Valeria, la migliore e più cara amica di Sara, quella che il bel Fabio l’aveva capito subito che tipo era e si era pure premurata di avvertirla, ma senza risultato. Valeria, giornalista culturale per uno dei quotidiani del capoluogo, sempre di corsa e piena della segreta speranza di trovare il compagno giusto.

Le incontriamo in una Bologna estiva e torrida impegnate nei rispettivi lavori o, come nel caso di Sara, confinata nel proprio appartamento per ordine del medico. Sola, come si diceva, con i ricordi del passato, una madre anaffettiva e la creatura che si porta in grembo con la quale intrattiene un delizioso dialogo. Sola e ogni tanto un po’ depressa per un futuro che non riesce ancora a visualizzare, ma che si chiarirà con il procedere del racconto e dopo una notte trascorsa nella vecchia casa romagnola di famiglia. Una piccola fuga che manda le amiche nel panico.

E mentre Betty riesce a confessare al suo adorato papà la relazione con Chiara ottenendone incondizionata accettazione, Valeria cade nella vecchia e trita trappola ordita dall’affascinante scrittore di grido. Una trappola, come lei stessa afferma, fatta di attesa e assenza, ma ne vale la pena? Di sicuro no, ci dice l’autrice per bocca delle sue protagoniste, così brave a fare rete, a sostenersi a vicenda con una complicità prettamente femminile che la Cantelmi è bravissima a raccontare attraverso divertenti dialoghi e situazioni ad hoc.

Un libro fresco e gradevolissimo, dove non mancano i momenti di pathos e di passione e le ottime descrizioni degli stati d’animo di queste donne giovani e talvolta confuse da una vita non facile perché ancora piena, fuori dal loro ambito di amichevole e reciproco conforto, di pregiudizi e tranelli.

Francesca

 

Ti interessa acquistare questo titolo? Vai allo store!

Amazon

Feltrinelli

IBS

Mondadori Store



Verifica la disponibilità in biblioteca (SBN – Servizio Bibliotecario Nazionale)

Visualizza la mappa delle biblioteche (Anagrafe Biblioteche Italiane)

Posted in recensioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *