Alessandro Berselli – La dottrina del male

Vai alla scheda del libro

Guardi la copertina e ti senti piccolo: piccolo rispetto ai grattacieli che scompaiono nel blu, rispetto a quello che è il mondo della politica, a quelle sette che in qualche modo riescono a circuirti per farti fare cose che non vorresti, perché minacciano la tua famiglia e la tua integrità.

Mi sono persa tra le pagine di La dottrina del male: mi sono persa nella psicologia, di cui poco conosco ma che qui su tante cose fa leva. Non amo il mondo della politica, non amo le dinamiche che circuiscono le persone, ma la tensione narrativa che fa di questo libro un romanzo top è fantastica.

All’inizio ho fatto un po’ di fatica a entrare nelle scene, ma poi è scattato qualcosa che ha cambiato tutto: un libro! Un libro, una Bibbia, un modo di vedere o ribaltare le cose, un mondo di persone in giacca e cravatta che nascondono ben altro.

Rileggo la quarta di copertina: “Non hai anche tu l’impressione che stiamo precipitando in un secolo buio dove non si ha più la percezione di nulla?”. Forse sì, la tecnologia, tutto ciò che ci circonda e che non siamo in grado di controllare, obbiettivi sempre più ambiziosi, in una vita frenetica e forse senza ritorno.

Quando arriverete all’ultima riga, mediterete. Cosa avreste fatto voi al posto di un uomo ambizioso e in cerca di fama e consensi? Vi sareste fermati e accontentati di quello che dà una famiglia e una vita non appariscente? Domande a cui solo ognuno di noi può dare risposta, ma forse non saranno mai le risposte che mettereste in atto in fase decisionale davanti ad un bivio. Chi lo sa.

Alessandro Berselli anche questa volta stupisce, anche questa volta si fa amare e forse anche un po’ odiare, perché descrive un mondo e una società che è la perfetta fotografia di oggi. Che prezzo siamo disposti a pagare? Leggetelo e magari saprete rispondere a questa domanda, o forse no.

 

Ti interessa acquistare questo titolo? Vai allo store!

Amazon

Feltrinelli

IBS

Mondadori Store



Verifica la disponibilità in biblioteca (SBN – Servizio Bibliotecario Nazionale)

Posted in recensioni, recenti