Luoghi di libri

Maria Valentina Luccioli – O forse no

Vai alla scheda del libro

Un romanzo di donne ma non per sole donne questo “O forse no”, opera prima della toscana Maria Valentina Luccioli, romanzo che ci trasporta lungo ottant’anni e più di vita italiana, dal 1920 ai giorni nostri, facendoci viaggiare tra la Toscana e il Piemonte.

Nel passato troviamo Maria e la cugina Liviana, nel presente ci sono Viviana e l’amica Silvia. Donne diverse tra loro per indole, gusti, comportamenti e stile di vita. Maria è di origini modeste e ha una grande passione per la lettura. Liviana è nobile, innamorata del maestro di musica Arturo, e sceglie un matrimonio di facciata con un uomo che non ama per poter vivere a Torino, vicino al suo vero amore.

Lei, a differenza di Liviana, non aveva alle spalle una famiglia aristocratica o borghese ma possedeva la sua casa, la terra che lavoravano, il piccolo capannone adibito a falegnameria ed una casina sulla montagna, ereditata dalla nonna.

Viviana è una madre single che svolge un lavoro che non le piace e Silvia è la sua amica bizzarra, particolare, che vorrebbe una vita diversa. “Silvia ed io siamo amiche dalla quarta superiore, sappiamo tutto l’una dell’altra con la differenza che lei ha più memoria di me e riesce a trovare sempre qualche particolare, spesso a mio sfavore, che io avevo rimosso.

Il romanzo è diviso in due parti, il passato e il presente, che sembrano slegate ma non lo sono. Nel passato la scansione dei capitoli si alterna in Prima e Dopo, penetrando sempre più in profondità nella vicenda narrata, nelle vite di Maria e Liviana. Nel presente è invece l’io narrante di Viviana a trascinarci con sé, nelle sue emozioni, nel suo vivere. “O forse no” è un bel romanzo di sentimenti, non solo d’amore ma di amori, affetti, sensazioni disegnati dalla bella penna di una nuova narratrice italiana che di certo ci regalerà, in futuro, qualche nuova emozionante storia.

 

Ti interessa acquistare questo titolo? Vai allo store!

Amazon

Feltrinelli

IBS

Mondadori Store


Robin


Verifica la disponibilità in biblioteca (SBN – Servizio Bibliotecario Nazionale)

Visualizza la mappa delle biblioteche (Anagrafe Biblioteche Italiane)

Posted in recensioni, recenti

Massimo Tallone – Poliantea

Vai alla scheda del libro

“Un giorno sarai grande abbastanza da ricominciare a leggere le favole.” (C. S. Lewis)

In questa favola, cito la bellissima prefazione di Gabriella Bordaro, sono racchiusi tutti gli ingredienti della lettura: il lessico, le parole scritte che si differenziano da quelle dette a voce e infine, non meno importante, un vocabolario della nostra lingua.

La lettura di “Poliantea” porta il lettore in un viaggio tra le parole appunto, che diventano reali: oggetti, soggetti concreti che interagiscono tra loro e partecipano attivamente per aiutare il coraggioso protagonista nella difficile impresa di curare e far “rinascere” una parola che sta per essere dimenticata, per salvarla dal triste destino della morte.

Inutile negarlo: ognuno di noi, dentro di sé, conserva un lato bambino. In alcuni è più marcato che in altri, ma ogni lettura che scegliamo ci aiuta a crescere nel cuore. E questa tenerissima favola saprà stupire il lettore adulto e incuriosire il piccolo che si troverà a galoppare con l’impavido principe tra le pagine di un dizionario animato!

Lettura consigliata per genitori, docenti di scuola elementare e soprattutto per piccoli occhietti, curiosi di scoprire la magia che solo un libro sa regalare!

Massimo Tallone, che mastica noir fin dai suoi primi vagiti, è un autore poliedrico ed è un vero Maestro delle parole.

Questa sua favola vinse il Premio Nazionale “Una favola al castello” nel 1987 ed ora è pubblicata dalle Edizioni Piccolo Carro, con la speranza che venga diffusa nelle case di grandi, piccini e in tante biblioteche scolastiche e non, perché le parole possono essere uno strumento di gioco educativo e divertente: lo scoprirete solo leggendo!

 

Ti interessa acquistare questo titolo? Vai allo store!

Amazon

Feltrinelli

IBS

Mondadori Store



Verifica la disponibilità in biblioteca (SBN – Servizio Bibliotecario Nazionale)

Visualizza la mappa delle biblioteche (Anagrafe Biblioteche Italiane)

Posted in recensioni, recenti