Massimo Tallone

Vico Bimah e il passaggio segreto (2014)

Vai alla mappa

Vico Bimah, il protagonista del romanzo per ragazzi di Massimo Tallone, ha dieci anni, vive a Torino in un convitto per ragazzi orfani e ha poteri molto speciali.
Ma i poteri di Vico non derivano da forze arcane o da misteriose magie, bensì dalla scienza e dalla ragione.
Il maestro di Vico non è un grande stregone, bensì suo zio Max, che di tanto in tanto va a trovarlo al convitto e lo inizia ai segreti della chimica e della fisica.
Vico Bimah fa tesoro delle conoscenze ricevute da zio Max e si appassiona ai segreti della materia, compie esperimenti e impara a governare le forze della natura, acquisendo poteri speciali e capacità non comuni, grazie allo studio e alla fiducia nella.
Un giorno, Vico Bimah e il suo amico Binocolo, un ragazzino ipovedente, scoprono in una cavità segreta del Convitto una barca resa invisibile da un gioco di specchi. A prua vi è una corda che si perde nel fiume. I due amici decidono di indagare e salgono sulla barca per una notte di esplorazione, ma vengono attaccati dalla banda dei temibili Sgreffi, dotati di una pietra che emette luce e toglie le forze. Nel corso della battaglia, gli Sgreffi rapiscono Binocolo.
Vico Bimah, rimasto solo, spinge la barca in un cunicolo che termina in un antro sotto la Mole Antonelliana, dove lo attende zio Max. Si trattava di una prova di intelligenza: Vico l’ha superata e può essere ammesso ai tesori della conoscenza. Ognuna delle caverne dell’antro segreto fornirà a Vico un potere speciale. E ne avrà bisogno, se vorrà salvare Binocolo da Trentanove, il capo degli Sgreffi il quale è agli ordini di Pterigot, un essere mezzo uomo e mezzo scarafaggio che ha bisogno di bambini per i suoi esperimenti genetici…
Inizia la battaglia…

Ti interessa acquistare questo titolo? Vai allo store!

Amazon

Feltrinelli

IBS

Mondadori



Verifica la disponibilità in biblioteca (SBN – Servizio Bibliotecario Nazionale)

Visualizza la mappa delle biblioteche (Anagrafe Biblioteche Italiane)